Brunetto Catellani

Una sera io e Brunetto Catellani discutemmo animatamente. Come si fa tra amici che difendono fieramente le proprie convinzioni, sul modo di affrontare la visione di un quadro e dell’arte in genere. Il mio amico sosteneva che non ha nessuna importanza la conoscenza dell’autore, del titolo, della storia o del metodo per giudicare un’opera. La sola cosa necessaria erano lo stomaco, gli occhi e il cuore, il cuore che batte o che non batte. Io ero, allora, completamente in disaccordo: come ignorare l’autore, le sue peripezie, i suoi dolori e le sue gioie, come non pensare al momento storico in cui l’opera è venuta alla luce?

Mi ci volle parecchio tempo per capire a malincuore che questo folle e geniale pensatore aveva ragione. Esistono cose che ti colpiscono indipendentemente dal mondo esterno, da chi le ha create o dalle situazioni che le hanno generate.

Questa piccola raccolta ne è l’esempio più chiaro.

Catellani usa i colori, i graffi, i segni e le ombre come arma, le gira e le rigira, le rovescia nel significato e le cristallizza fino a provocare un brivido. Attraverso la sua pittura, immagini normalmente insignificanti si illuminano di luce e di meravigliosa imperfezione. E’ la forza suprema dell’arte, è la testimonianza “scritta” di ogni suo sentimento, di ogni ferita e di ogni gioia.

 

Non vi dirò nulla della vita di costui perché, come ho imparato, non è necessario. Balthus, quando inaugurava una mostra, era solito scrivere di sé: “È un pittore di cui non si sa niente, questi sono i suoi quadri”.

Sappiate che Catellani dipinge “per sopravvivenza” come ripete spesso, che non si prende mai troppo sul serio, che odia essere chiamato “artista” e che è sicuramente capace come pochi di risvegliare qualcosa di meraviglioso dentro di me, qualcosa che raramente mi accade e che lo inserisce tra i pittori più geniali di questo periodo.

 

                                                                                    Carlo Bocchialini

 

Inaugurazione sabato 9 marzo dalle ore 17 alle ore 20
Orari: da mercoledì a sabato 10.00-13.00/15.00-18.00″